III Congresso Italiano di Teriologia - Biologia e gestione dei Mammiferi - San Remo, 21-23 Settembre 2001

Tane di Tasso (Meles meles) in Oltrepò Pavese

Sonia AZZOLINI, Carlo M. BIANCARDI, Claudio GNOLI, Paola MARIANI & Valentina RIGO

Centro Studi Faunistica dei Vertebrati - Società Italiana di Scienze Naturali - C.so Venezia 55 - I - 20121 Milano MI - email <csfv@bigfoot.com>

Poster

Abstract

Il Tasso è presente nell'Oltrepò Pavese sia nell'area collinare che in quella montana. Sono state avviate ricerche sulla specie nella media valle Staffora e nelle valli affluenti, in un territorio dalla superficie di 180 Km2, compreso fra 300 e 800 m di altitudine s.l.m., caratterizzato da un uso del suolo principalmente agricolo e boschivo e da una bassa densità di popolazione umana. Sono stati finora localizzati 22 gruppi di tane attribuibili a un clan. Alcune tane sono note alla popolazione locale da diversi decenni, attestando una presenza continuativa e relativamente indisturbata della specie. La frequentazione varia notevolmente per le diverse tane e per le diverse entrate di ogni tana. In generale, la ridotta entità del marcamento in latrina, dei movimenti di scavo e della presenza di impronte suggeriscono che la densità della specie sia bassa, e che la maggior parte delle tane sia occupata da uno o pochi individui; è quindi possibile che i clan non difendano attivamente un territorio. L'alto numero di entrate e le grandi dimensioni di alcune tane (anche oltre 50 m fra le entrate più lontane) sono probabilmente in relazione all'età dell'insediamento, e non al numero di individui che lo abitano attualmente. Gli ambienti nei quali le tane si rinvengono più frequentemente sono i boschi misti di latifoglie a prevalenza di Roverella e i castagneti non più coltivati. Le caratteristiche degli habitat selezionati per la costruzione delle tane verranno valutate rispetto alla loro disponibilità.

Home Centro Studi Faunistica Vertebrati

Created on 28th October 2001

©2001 Centro Studi Faunistica Vertebrati